Welcome! You have been invited by Franco Marino to join our community. Please click here to register.
Reaction score
1.000.000

Messaggi del profilo Messaggi e Discussioni Notizie Blogs Blog entries Media Albums Reviews Referrals Info

  • Quando un tema arriva nel dibattito pubblico e produce la solita contrapposizione tra guelfi e ghibellini, l’osservatore deve avere fermo un principio che non lo deluderà mai: è pura fuffa. Così ogni volta che qualcuno fa una strage negli USA, assistiamo alla consueta radicalizzazione di due posizioni contrapposte: gli aspiranti cowboy della destra radicale che vogliono...
    MA CHE ROBACCIA È L’EUROVISION?
    In questi giorni per i media impazza l’Eurovision e io, devo dire la verità, da quando questa manifestazione è diventata di moda, cioè da pochi anni (prima non se la filava nessuno ed esiste dagli anni Sessanta) non ne ho capito nulla. Né dell’utilità, né degli intenti, né del regolamento, bizzarro (come tutto ciò che è forzatamente europeo). In teoria dovrebbe...
    • Thanks
    • Flame
    • Sick
    Reactions: Tina Fallwind, Francesco Elle, AntoHtc and 22 others
    Richard Benson l'ho conosciuto personalmente. Il tempo di un caffè bevuto assieme per puro caso in un bar di Napoli.
    Chi era davvero? Sulle sue origini e sulla portata del suo passaggio su questo pianeta, sussiste un acceso dibattito.
    Secondo molti era un chitarrista inglese di Woking italianizzatosi. Secondo me, e non solo, uno dei tanti italiani inglesizzati così di moda nei barocchi anni...
    • Like
    • Sick
    • Sad
    Reactions: Tina Fallwind, Francesco Elle, AntoHtc and 23 others
    "A Roma arriva la peste suina" titolano sui giornali.
    Ma, almeno questa volta, non c'è bisogno di affannarsi nella ricerca del paziente zero. Lo trovate a Palazzo Chigi.
    • Haha
    • Like
    • Sick
    Reactions: Tina Fallwind, Francesco Elle, AntoHtc and 2 others
    Stamattina sono andato in giro per alcuni posti. Sono dovuto andare in farmacia. Tutti mascherinati. Sono andato a comprare il pane. Tutti mascherinati. Sono andato a fare una spedizione. Tutti mascherinati. E fin qui nulla di strano. Che fossi circondato da psicopatici lo sapevo.
    Ma guai a voi se, appena si ricomincerà col terrorismo, oserete dire che è colpa della "libertà che ci è stata...
    • Angry
    • Haha
    • Sad
    Reactions: Tina Fallwind, Francesco Elle, AntoHtc and 21 others
    A voi fa ridere la rissa Sgarbi-Mughini? A me no. A me fa solo un'immensa pena.
    Non ho mai sopportato nessuno dei due, non mi piacciono le risse televisive, non mi piace la TV attuale, non dico che si debba tornare alle impettite tribune televisive di un tempo ma neanche consentire che il porcilaio di oggi continui ad essere la moda imperante.
    • Wow
    • Like
    • Haha
    Reactions: Francesco Elle, AntoHtc, SarettaNola and 21 others
    Pensando ai fessi che ancora indossano la mascherina, la mente mi riporta all'infanzia.
    Da piccolo mi venne una terribile paura dell'AIDS. Un po' era dovuta certamente al fatto che quella malattia era oggettivamente pericolosa. Tenete presente che a quel tempo, l'HIV, quando si trasformava in AIDS conclamato, uccideva nel 100% dei casi. Ma un po' fu indotta quella paura anche dai terribili...
    • Haha
    • Love
    • Angry
    Reactions: Francesco Elle, AntoHtc, SarettaNola and 20 others
    Il complottista non dice cosa è accaduto, ma cosa potrebbe accadere. E' come quello che ci avvisa di non lasciare le porte e le finestre di casa aperta, perché potrebbero entrare i ladri. Molti fessi preferiscono avere la falsa sicurezza che i ladri non arrivino, invece di rendere più sicura la casa. E una volta che i ladri sono entrati, preferiscono credere che la colpa sia non di chi ha...
    • Sad
    • Wow
    • Haha
    Reactions: Francesco Elle, AntoHtc, SarettaNola and 20 others
    Centinaia di migliaia di disoccupati in più.
    Centinaia di migliaia di aziende che chiudono.
    Un'emergenza energetica che sta per mandarci in mutande, ma sia chiaro, con la mascherina e il condizionatore sotto controllo.
    Ma vuoi mettere la gioia di potersi fregiare del cognome della mamma e di poter cambiare sesso? Queste sì che sono cose che cambiano la vita.


    P.S. Quando vi chiedete perché la...
    • Sad
    • Love
    • Wow
    Reactions: Francesco Elle, AntoHtc, SarettaNola and 20 others
    Da oggi un figlio potrà avere il cognome della madre. Fa niente che magari i genitori non abbiano gli occhi per piangere: l'importante è che possano divenire l'ennesimo motivo di conflitto intersessuale.
    Questa è la sinistra.
    • Sad
    • Wow
    • Sick
    Reactions: Francesco Elle, AntoHtc, SarettaNola and 20 others
    Prova di post vediamo se va, fake
    • Sad
    • Wow
    • Angry
    Reactions: Francesco Elle, AntoHtc, SarettaNola and 20 others
    Che sia la Le Pen, Salvini o il capopopolo digitale del momento, chiunque creda ad un'uscita pacifica dai nostri guai, volente o nolente fa il gioco del nemico.
    • Thanks
    Reactions: Tina Fallwind
    Il complottista non dice cosa è accaduto, ma cosa potrebbe accadere. E' come quello che ci avvisa di non lasciare le porte e le finestre di casa aperta, perché potrebbero entrare i ladri. Molti fessi preferiscono avere la falsa sicurezza che i ladri non arrivino, invece di rendere più sicura la casa. E una volta che i ladri sono entrati, preferiscono credere che la colpa sia non di chi ha...
    • Thanks
    Reactions: Tina Fallwind
    In un paese normale, dopo che i dati ISTAT certificano che i malori improvvisi sono triplicati guarda caso nell'anno dell'obbligo vaccinale di massa, avviene una rivoluzione che prende tutti i politici favorevoli a questo scempio e li processa in massa.
    Anche i cittadini privati. Perché niente avviene senza il consenso di un popolo codardo.
    Io non ho più pietà per questa gente...
    • Sad
    Reactions: Tina Fallwind
    Se le cause dell'epatite infantile è ignota, sapete dirci come fate ad escludere con certezza che il vaccino non c'entri?
    Mistero!
    Io penso che forse sia sbagliato il mio approccio. Per circa vent'anni ho pensato che ogni orrore accaduto nel mondo discenda da un piano. Che ogni scelta, anche quella che mi sembra più assurda, abbia una base razionale.
    Invece voglio iniziare ad approfondire, anche nei miei articoli, la possibilità e la prospettiva che ad animare quel che sta accadendo vi siano scimmie che giocano con le...
    Siamo talmente a rischio di riscaldamento globale che Aprile pare Novembre.
    A me quello che preoccupa di più di questi anni così orrendi è che i tutori del liberalismo e del democratismo stanno legittimando le derive più autoritarie nella dissidenza. E non è un caso che, contrapposti ai truffatori della democrazia e del libero mercato, siano riapparsi i comunisti. I quali ovviamente si faranno ripagare del favore di aver spazzato via l'attuale dittatura, instaurandone...
    Il nazismo individuò negli ebrei i "troppi" da eliminare, perseguendo la perfezione eugenetica ariana.
    ll globalismo - in realtà nient'altro che il totalitarismo americanoide - individua nel pensiero critico, sia esso ora novax, filorusso o più generalmente di ispirazione identitaria, il serbatoio dei troppi da eliminare, perseguendo la perfezione eugenetica meticcia.
    Il socialismo reale...
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…

Profile Post

MA CHE ROBACCIA È L’EUROVISION?
In questi giorni per i media impazza l’Eurovision e io, devo dire la verità, da quando questa manifestazione è diventata di moda, cioè da pochi anni (prima non se la filava nessuno ed esiste dagli anni Sessanta) non ne ho capito nulla. Né dell’utilità, né degli intenti, né del regolamento, bizzarro (come tutto ciò che è forzatamente europeo). In teoria dovrebbe essere una sorta di champions league della musica, infatti per l’Italia partecipa il vincitore del Festival di Sanremo che poi, se vince, sarà l’organizzatore dell’edizione successiva. Nella pratica, la stragrande maggioranza delle canzoni è di lingua inglese, oltretutto con melodiche e ritmiche che non corrispondono minimamente alla tradizione musicale dei singoli paesi. Voglio dire, se si organizza una gara musicale tra nazioni, il minimo sarebbe mettere in competizioni le tradizioni musicali di ciascun paese. Uno si aspetta, per esempio, che il Portogallo partecipi con una canzone basata sul fado, tradizione musicale locale, infatti una canzone che apprezzai moltissimo fu di un giovanissimo cantante portoghese malato di cuore, qualche anno fa. Magari non con questi criteri rigidi, perché la musica è anche contaminazione. Ma non un bollito misto.

Sinceramente, ieri non ho visto nulla di questo. Tutte canzoni uguali, fintorock, inglesizzanti, tutte ammiccanti chi più chi meno ad ambiguità sessuale e ad una contaminazione razziale da propaganda. In che modo questa gara valorizzerebbe la musica europea? A quel punto non è meglio un semplice contest, senza mettere in mezzo gare tra nazioni, invece di una manifestazione nata per fingere di non offendere nessuna identità europea ma che, nei fatti, le castra tutte, per giunta cantando nella lingua di una nazione che dall’Unione Europea è scappata a gambe levate? Il festival di Sanremo vi risulta che preveda l’obbligo di far partecipare un cantante per ogni regione?
In sintesi, l’Eurovision è l’emblema dell’Eurozona. Né carne né pesce, con vincitori già annunciati: o la coppia omoerotica Mahmood-Blanco o la band ucraina. E la musica? Quella se ne sta altrove, zitta e buona (cit.) dove non arriva la propaganda liberal. A noi non resta che rivalutare il Povero Gabbiano, tormentone dell’anno, mentre gli artisti si truccano ispirandosi alle sue ali.
Richard Benson l'ho conosciuto personalmente. Il tempo di un caffè bevuto assieme per puro caso in un bar di Napoli.
Chi era davvero? Sulle sue origini e sulla portata del suo passaggio su questo pianeta, sussiste un acceso dibattito.
Secondo molti era un chitarrista inglese di Woking italianizzatosi. Secondo me, e non solo, uno dei tanti italiani inglesizzati così di moda nei barocchi anni ottanta, il cui vero nome era Riccardo Benzoni. Uno di quei troll che sovente compaiono nello star system, senza mai far capire davvero chi davvero siano e cosa diano.
Fuoriuscendo dai fumi "rippaioli" ben distillati dagli addetti alla necrologia celebrativa digitale, e senza beninteso delegittimare il suo eterno riposo, cerchiamo di essere seri.
Benson o Benzoni era poco più di un cialtrone e basta.
"A Roma arriva la peste suina" titolano sui giornali.
Ma, almeno questa volta, non c'è bisogno di affannarsi nella ricerca del paziente zero. Lo trovate a Palazzo Chigi.

Articles

Alto